I social media hanno trasformato le nozioni canoniche del marketing come veniva inteso anni addietro; questo è soprattutto vero per i settori, come quello turistico, alberghiero e di ristorazione la cui presenza sui social media sta crescendo sempre di più. Tra le forme di promozione online che i ristoranti possono mettere in pratica per pubblicizzare la propria attività e fornire all’esterno la propria immagine c’è sicuramente l’utilizzo dei social media. Gli utenti cercano online recensioni e commenti sui ristoranti, utilizzano i social media per avere informazioni sui piatti proposti e i servizi offerti. Oggi proponiamo ai nostri lettori 5 attività che i titolari dei ristoranti possono fare sui social network: Ospitare un evento La creazione dell’evento per una particolare cena è sicuramente il modo migliore per invitare i fan che seguono il ristorante sulla pagina facebook. Nell’evento vanno specificate, oltre alla data e l’ora dell’evento anche una descrizione accurata del menu proposto e delle altre facilities offerte (accompagnamento musicale, informazioni utili all’utente etc). Si può lanciare un hashtag specifico per Twitter e incoraggiare gli ospiti a effettuare il check in su Foursquare. Umanizzare il Brand I media tradizionali e le forme pubblicitarie sono utili per farsi conoscere ma spesso non evidenziano abbastanza il lato umano che risiede dietro l’attività commerciale. Metterci la faccia significa far conoscere ai clienti i dipendenti del ristorante, le loro qualità e il loro modo di lavorare. È possibile fare tutto ciò postando le foto delle persone che lavorano all’interno del ristorante, interviste etc magari nel backstage di un particolare evento. Gestire il servizio clienti Essere in cima alle classifiche dei siti di recensioni come TripAdvisor è importante ma è altrettanto importante gestire correttamente i commenti negativi e le recensioni meno positive. La presenza sui social media permette di instaurare un dialogo diretto con i propri clienti e fornisce il modo di poter “rimediare” ad eventuali critiche negative con promozioni ad hoc per i clienti scontenti. È fondamentale avvalersi anche di strumenti di monitoraggio (i.e.Hootsuite) delle citazioni per non perdere nessun commento. Coltivare la propria community Tra le forme pubblicitarie secolari ed efficaci vi è sicuramente il passaparola: un’esperienza positiva di un utente genera azioni positive; questo significa che chi è soddisfatto del servizio offerto dal ristorante è più propenso a consigliarlo ai suoi amici, ad invitarli agli eventi etc. Ascoltare la propria community e mantenere un ruolo pro-attivo consente di fidelizzare i propri avventori e cercarne di nuovi incontrando le necessità espresse dai clienti.