Mondo Social

Che il fenomeno dei social sia cosa diffusa con percentuali bulgare è un dato di fatto ormai acquisito, il perché e come vengono utilizzati e da quali target è un’analisi che sicuramente va approfondita per farne poi un utilizzo professionale.

Potremmo dividere i social in due categorie in modo proporzionale all’utilizzo ovvero: canali social di integrazione e social funzionali.

Quelli di integrazione sono ovviamente i più utilizzati quotidianamente, ad esempio Facebook anche quest’anno presenta un indice di utilizzo pari al 93% delle persone “collegate” e poi, per un target diverso quindi prendiamo in considerazione la Y e Z generation, troviamo Instagram utile anche per seguire le celebrity, ed un arrembante Pinterest che, dopo anni di stallo, ha trovato una dinamica ascendente con una crescita impressionante pari al 47% rispetto all’anno precedente.
Sempre nell’ambito dei social di aggregazione troviamo WhatsApp che non viene considerata una App di messaggistica ma ormai una piattaforma social a tutti gli effetti con creazione di gruppi, scambio di immagini, commenti etc.

Poniamoci la domanda del perchè così tanta gente è ancorata all’utilizzo pluriquotidiano delle piattaforme social, la prima considerazione, forse scontata, è il senso di appartenenza, la seconda che secondo noi è forse la più importante per ricevere informazioni che orientano nelle scelte ed anche negli acquisti, in buona sostanza i canali social ed i loro protagonisti e commenti sono considerati attendibili.
Infatti circa il 45% dei fruitori delle piattaforme le utilizza come canale di ascolto, mentre solo il 47% per pubblicare cose proprie o di tendenza.

Passiamo alla seconda categoria, i social funzionali, ovvero le piattaforme dedicate ai servizi come Trip Advisor, Booking ed ormai anche Amazon che sono indicatori di percorso, ci aiutano nella valutazione degli acquisti, orientano le nostre scelte in modo consapevole.

In buona sostanza la strada è tracciata per veicolare prodotti e servizi i canali social di integrazione o funzionali restano dei partner imprescindibili dove dobbiamo cominciare, se non già fatto, ad accantonare budget crescete per degli investimenti che, nel medio periodo, si riveleranno vincenti a patto di continuare a comunicare in modo efficace e professionale.

Lo staff di redazione