Con l’estate ormai alle spalle è arrivato il momento di fare il punto della situazione sulle nostre abitudini alimentari in vacanza.  La prima ad esprimersi in materia è stata la Coldiretti secondo la quale un terzo del budget che avevamo previsto per la bella stagione, lo abbiamo consumato in pasti fuori casa e acquisto di prodotti enogastronomici. Ne sa qualcosa The Fork, l’applicazione per smartphone amata dai buongustai che permette di scegliere e prenotare online i ristoranti in Italia e in Europa, che ha registrato nel nostro paese un boom di prenotazioni soprattutto sul web, per la precisione +200% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. La maggior parte delle quali ha riguardato la cena. Abbiamo preferito passare la giornata a visitare le grandi città o in riva al mare arrangiandoci come meglio potevamo con street food o il classico pranzo al sacco (solo il 10% degli utenti ha pranzato fuori) e goderci la serata in un buon ristorante (90%).

“Come per il turismo, la prenotazione via desktop e mobile sta diventando un’abitudine di consumo anche nell’ambito della ristorazione. Specialmente durante le vacanze, gli utenti cercano le informazioni su dove mangiare fuori online. Gli utenti italiani sono inoltre tra i più mobile-friendly. Secondo lo studio TripBarometer Connected Traveler del 2015, infatti, l’Italia è il secondo Paese europeo quando si considera la percentuale di viaggiatori connessi (49%) e quasi tre quarti di questi (72%) utilizzano il proprio smartphone per cercare i ristoranti in vacanza”, ha spiegato Almir Ambeskovic Country Manager TheFork Italy.

Tante le opzioni offerte, dai ristoranti stellati alle trattorie a gestione familiare fino ad arrivare ad agriturismi e pizzerie. Non possiamo che essere soddisfatti di questo bimestre, i consumatori si sono rivelati amanti della cucina mediterranea ma anche attenti alle cucine tipiche del territorio”, sono state invece le parole di Sonia Re, Direttore Generale APCI – Associazione Professionale Cuochi Italiani.

Quali le località gastronomiche che abbiamo preferito?

Milano, Roma, Torino, Firenze e Bologna. E per quanto riguarda quelle balneari Siracusa, Sorrento e Palau.

Abbiamo lasciato da parte la cucina romana, la più prenotata la scorsa estate, e premiato quella mediterranea, toscana e di pesce.

L’atmosfera più ricercata è stata tradizionale, a seguire quella alla moda e bistrot.

I 5 ristoranti che la maggior parte di noi ha scelto su The Fork sono stati ‘A Pazziella e Pavarotti (Milano), Antica Bruschetteria Pautasso (Torino), Pizza e Ciccia e Pensavo Peggio (Roma).