Tutti i più grandi stilisti e i Top brand del mondo stanno mutando la loro strategia di marketing, inserendosi nell’ambiente più interattivo e proficuo in assoluto, I SOCIAL NETWORK!!

Nelle sfilate dell’ultima Fashion week milanese Facebook, Instagram, e Twitter, insieme alle collezioni dei grandi stilisti, sono stati i grandi protagonisti dell’evento considerato l’altissimo numero di post e condivisioni.

Attualmente i brand, soprattutto quelli della moda, devono comprendere le emozioni che determinano le scelte dei consumatori, conoscere le nuove tecnologie ed utilizzare i social network per creare un contatto diretto con il cliente coinvolgendolo nell’esperienza di acquisto e diffondendo i valori aziendali. Commercializzare le proprie collezioni non è più sufficiente!

I Luxury brand oltre a catturare l’attenzione per le loro collezioni, devono riuscire ad instaurare un rapporto con il pubblico, anche quello di massa, nonostante esso non sia il target di riferimento di quel tipo di brand, ma comunque contribuisce alla loro Brand Reputation.

In questo mercato sempre più competitivo c’è bisogno di saper andare oltre, di scavare a fondo nelle emozioni, nei pensieri delle persone, per capire cosa li spinge a preferire e ad acquistare un brand anziché un altro. Oltre il gusto, oltre le possibilità economiche, oltre le appartenenze culturali e sociali, ci sono le emozioni.

Grazie ad un piano di comunicazione strutturato affidato a team di esperti, i marchi di fast fashion come Top Shop e Forever 21, sono riusciti ad analizzare i comportamenti di acquisto e comprendere quali sono i reali desideri del consumatore. Tale informazioni si sono rivelate fondamentali per attuare strategie aziendali di produzioni che si sono rivelate vincenti.

Possiamo quindi dire che comunicare è la prerogativa fondamentale per essere presente sul mercato e per restarci.
Questo è il segreto di un’azienda di successo e di un brand apprezzato!!

 Analizziamo nel dettaglio la brand Awarness dei marchi più social della moda.

La società di ricerche media Shareablee ha misurato il grado di interesse suscitato dai marchi che hanno presentato le proprie collezioni per la primavera-estate 2015 durante la settimana della moda milanese, analizzando i dati provenienti dal web concentrandosi soprattutto sui social network.

Shareablee ha contato i commenti, like, condivisioni e retweet su Facebook, Instagram e Twitter ed è emerso che il brand più seguito è stato Topshop Unique con un valore di quasi tre milioni di feedback (2.916.077) seguito da Michael Kors (2.387.769), Louis Vuitton (2.292.515), Valentino (1.929.473), Burberry, Victoria Beckham, Ralph Lauren.

Lo stilista Jeremy Scott è riuscito in poche stagioni a catturare l’attenzione di molti utenti con 657,881 feedback ,  mentre  Moschino conta oltre due milioni di feedback.

I marchi italiani della moda attivi nei social network.

Gucci è il brand italiano (ormai brand francese più che italiano) più seguito e chiacchierato, anche per l’attenzione dovuta al debutto del direttore creativo Alessandro Michele, ex braccio destro dell’uscente Frida Giannini, anche se il guadagno di fan non è all’altezza di Valentino, Prada e Versace.

L’intimo è dominato da Calzedonia e Intimissimi che occupano le prime due posizioni nella classifica di chi cresce di più.

Dolce & Gabbana invece è il secondo brand più discusso e quello che subisce il calo di iscritti più incisivo. La nuova collezione ispirata alla famiglia è stata accolta con polemiche sui social network: qualcuno vi ha letto un messaggio conservatore ed anche le ultime dichiarazioni dei due stilisti non hanno aiutato la loro reputazione.

Da questo possiamo dedurre che in questo mondo se vuoi aver successo devi comunicare nel modo giusto usando i canali più opportuni. 

FONTI :
http://www.misurarelacomunicazione.it/2015/03/12/facebook-top-fashion-luxury-brand-performers

http://www.lettera43.it/blog/glam-of-com/cultura-eventi/brand-che-emoziona-vince_43675163312.htm

http://www.lifestyle43.it/business/1552/moda-rete-sfilate-social-network-facebook-instagram