Ieri durante la conferenza dedicata agli sviluppatori, il social network ha annunciato tante novità. Eccole Puntare tutto su Messenger . Quello che sembrava essere solo un’ app di sostegno al ben più ampio social network diventerà invece il fulcro centrale di tutta l’ economia di Zuckerberg. Nel corso della F8 Developer Conference cominciata ieri e dedicata a chi sviluppa soluzioni sulla piattaforma più social che ci sia, il team di Facebook, che ha appena lanciato la nuova funzione “Accadde oggi” ha annunciato alcune novità e i progetti che presto miglioreranno la creatura di Palo Alto. Le API Quella che interessa di più i tecnici è sicuramente l’ apertura delle API di Facebook a chi produce app esternamente, ovvero non solo ai partner dell’ azienda ma a tutti coloro che vorranno permettere la condivisione di propri contenuti via chat. Un esempio? Un’ app di e-commerce potrebbe integrare nella chat direttamente la conferma di pagamento con link cliccabili che non rimandano ad un sito esterno. Questa opzione ricade in quello che Zuckerberg ha chiamato Messenger Business, ovvero una serie di programmi rivolti allo sfruttamento del sito per il commercio. Al centro del mondo chiaramente l’ ottica è quella di centralizzare l’esperienza Facebook. Non solo fotine di gatti e video divertenti ma un più ampio spettro di ciò che si può fare in rete. Al momento sono già 40 le soluzioni presenti per la Messenger Platform che si arricchiranno presto dei contenuti di altre compagnie. Video interattivi Altre novità sono Share Sheet, ovvero la funzione che permette alle app collegate di mostrare un’anteprima dei messaggi e post prima di inviarli potendo scegliere le persone destinatarie e i video sferici che alla stregua di quanto accadrà su YouTube saranno “navigabili” a 360 gradi così da rendere più interattiva l’esperienza dell’ utente. Per ultimo Parse, la piattaforma di sviluppo dedicata all’ Internet of Things che consentirà di creare applicazioni pensate per interagire con elettrodomestici e dispositivi connessi