Se la maggior parte dei consumatori preferisce ancora il retail, il vecchio negozio fisico ovvero un luogo dove poter toccare con mano il prodotto, dall’altro lato bisogna tener presente dell’evoluzione tecnologica e trasformare il punto vendita in modo che il cliente viva un’esperienza d’acquisto indimenticabile.

Come fare, dunque, a fidelizzare il cliente al proprio brand?

  1. Nuove tecnologie in-storeed online come app e social network sono un valido strumento per creare e mantenere la relazione con il cliente nell’offline, oltre a mettere a disposizione un vero e proprio assistente virtuale che possa dare informazioni e consigli durante il percorso di acquisto.
  1. Big Data. Non basta affidare l’intera torta di comunicazione alle app e ai social, lasciate una buona fetta anche alla creazione di un CRM, un calderone di dati riguardanti i propri clienti che vi permetterà di creare offerte modellate sul target di riferimento. Così facendo il consumatore comprerà ciò che gli serve senza perdite di tempo, trasformando il negozio in un punto di riferimento non solo per il prodotto venduto ma anche per l’affidabilità dimostrata. Un consumatore contento non si tirerà indietro al momento di dover lasciare i suoi dati personali per ricevere sconti, promozioni o ottenere una carta fedeltà che gli permetterà di usufruire di vantaggi anche economici.
  1. Digital signage. Con questa nuova forma di comunicazione di prossimità sul punto vendita o in spazi pubblici aperti mostri i tuoi prodotti dove e quando vuoi. Soprattutto come vuoi. La comunicazione, infatti, può spaziare dal semplice testo ad immagini statiche al video in movimento con o senza audio, fino ad arrivare a un canale televisivo dal contenuto sia di intrattenimento che informativo, intercalato da segmenti pubblicitari.

Noi ci siamo, e voi?